Egitto, il PD chiede una missione per Zaky alla Casellati

Egitto, il PD chiede una missione per Zaky alla Casellati

17 Febbraio 2020 Off Di Redazione

Il Partito Democratico, tramite alcuni senatori, come Monica Cirinnà, ha richiesto una missione italiana in Egitto per verificare le condizioni dello studente Patrick Zaky, in custodia presso la polizia egiziana, con l’accusa di “sovversione”, per alcuni post su Facebook, nei quali criticava il regime egiziano. Zaky studiava all’Università di Bologna e stava rientrando al Cairo quando è stato fermato in aeroporto.

Nei giorni scorsi si ipotizzavano torture, con alcune organizzazioni a sostegno di questa teoria, poi smentite dallo stesso ragazzo, che ha avuto modo di parlare per pochi secondi con la famiglia e con l’avvocato. Ora è stato spostato di prigione, con la conferma della misura cautelare di ulteriori 15 giorni, per effettuare altre indagini sulla sua posizione.

Per ora non sono pianificate azioni del governo italiano in Egitto in merito alla questione di Patrick Zaky. Quando termineranno i 15 giorni di custodia cautelare si vedrà come la polizia egiziana intenderà proseguire.